AFFARI DI CUCINA | Chiacchiere, il dolce del Carnevale


http://www.simply-spring.com/2017/02/kitchen-affairs-chiacchiere-italian.html
Il Carnevale non sarebbe completo senza qualcosa di dolce e fritto.
In questo periodo, pasticcerie e panifici sono una continua tentazione di dolci tradizionali: le chiacchiere, per esempio, sono tra i dolci più consumati durante il periodo carnevalesco, le mie preferite assieme alle frittelle ripiene di crema.
Secondo gli storici, pare abbiano origini molto antiche. Nell’epoca romana, le donne preparavano dei dolcetti a base di farina e uova, che venivano poi fritti nel grasso del maiale, ricoperti di miele e serviti durante i festeggiamenti dei “Saturnali” che per il loro carattere, ricordano il nostro Carnevale.
Le chiacchiere cambiano denominazione da regione a regione: galani, crostoli, frappe, bugie sono solo alcuni dei nomi che vengono attribuiti a questi dolci. Cambia il nome ma la ricetta e il metodo di cottura è sempre lo stesso: un impasto dolce fatto con farina, burro, zucchero, uova, un po’ di alcool e olio vegetale per friggere e servito con una generosa spolverata di zucchero a velo.

Ecco la ricetta per farle, per gentile concessione di una signora 100% veneziana ;)

INGREDIENTI:
500 g di farina
30 g di burro fuso
50 g di zucchero
3 uova
1 scorza grattugiata di un limone non trattato
3 cucchiai di Grappa o Marsala o di rum
1 pizzico di sale
1 litro di olio di semi di girasole per friggere
Zucchero a velo q.b.

PROCEDIMENTO:
In una ciotola capiente setaccia insieme gli ingredienti secchi: farina, zucchero e sale.
Aggiungi il burro fuso e mescola.
In una piccola ciotola sbatti le uova con la scorza di limone e la Grappa e aggiungi questo composto agli ingredienti secchi.
Mescola e impasta fino ad ottenere un impasto morbido. Aggiungi un cucchiaio di latte, se l’impasto è troppo asciutto.
Avvolgi l’impasto nella pellicola trasparente e lascia riposare per 1 ora in un luogo fresco.
Taglia l’impasto in 4 parti e stendi ogni pezzo in una sfoglia sottile. Puoi utilizzare sia la macchina per tirare la foglia che il matterello. Io ho utilizzato la macchina per la pasta, il procedimento è più rapido e lo spessore delle chiacchiere risulta perfetto per una cottura uniforme.
Se stendi con il matterello, la pasta deve essere più sottile possibile, circa 1 mm.
Sarà questo, infatti, il segreto di una chiacchiera perfetta, leggera e croccante.
Con una rotella da taglio, ricava delle strisce irregolari di circa 8x15 cm.
Scalda l’olio in una pentola e raggiunti i 170-180 ° friggi le chiacchiere poche alla volta. Ricorda che le chiacchiere sono sottili, friggi velocemente e appena diventano dorate sono pronte per essere scolate e fatte asciugare su della carta assorbente.
Non fare economia con l’olio! La frittura deve essere fatta in olio profondo, quindi meglio utilizzare una pentola più piccola con tanto olio e friggere poche chiacchiere alla volta.
Lascia raffreddare le chiacchiere e spolverizza con lo zucchero a velo.
Il modo allegro per festeggiare, è accompagnare queste chiacchiere con un bicchiere di Moscato. Una combinazione perfetta.
Buon Carnevale!

Posta un commento

Ricevi gli aggiornamenti di Simply Spring

Blog selezionato da:

Powered by Blogger.

Connect With Me

Blog Archive

Follow Me On Instagram

Popular Posts

© SIMPLY SPRING. Design by MangoBlogs.