Torta rustica ai luvertin (o germogli di luppolo)

Quando io e mio fratello eravamo piccoli, nei fine settimana, i miei ci portavano a fare lunghe passeggiate nei boschi piemontesi. Ogni stagione era buona per stare a contatto con la natura.
Durante il periodo autunnale il bosco ci regalava qualcosa. Si tornava a casa con le castagne e poi alla sera si cucinavano al forno.
In primavera invece, l'escursione diventava più interessante. Ricordo ancora che mio papà ci faceva "sbirciare" nei nidi sugli alberi per vedere le uova appena schiuse. Quei piccoli volatili spiumati, tanti piccoli crani pelati, con gli occhi ancora chiusi che aprivano il becco non appena sentivano la nostra presenza.
Era bello sì.
E poi si faceva merenda con quello che trovavamo lungo la passeggiata. Una volta erano ciliegie, un'altra fragoline di bosco e a casa non si tornava mai a mani vuote. Tanta frutta selvatica ed erbette di campo erano il nostro bottino.
Quando i miei dicevano: "Andiamo a raccogliere i luvertin." Era sicuro che alla sera si mangiava la frittata di luvertin.
Luvertin è il nome piemontese dei germogli di luppolo selvatico. Durante il periodo primaverile per i piemontesi è una tradizione antica andare a raccogliere le gustosissime cime per poi cucinarle in padella con del burro o aggiungerle nel risotto, minestre o in una frittata. Il luppolo selvatico è una pianta erbacea perenne, potete reaccoglierla lungo le rive, ai margini del bosco e sulle siepi in posizione soleggiata.
Sono riuscita a trovare i luvertin anche qui in Trentino. Da queste parti vengono chiamati bruscandoli.
Ho pasticciato in cucina ed è venuta fuori questa torta rustica.

INGREDIENTI per una teglia 20x30 cm
Per la pasta brisé:
- 300 g di farina integrale
- 150 g di burro freddo
- 1/2 cucchiaino di sale
- 4 cucchiai di acqua fredda
Per la farcia:
- 300 g circa di germogli di luppolo selvatico
- 2 uova intere + 1 tuorlo
- 200 ml di panna da cucina
- 6 cucchiai di grana padano
- 150 g di Robiola oppure Stracchino
- un pizzico abbondante di sale
- spolverata di pepe se preferite
PROCEDIMENTO:
Fate bollire i germogli fino a che non saranno teneri.
Nel frattempo impastate la farina col sale e il burro. Aggiungete poco alla volta l'acqua fino ad ottenere la consistenza giusta. Chiudete l'impasto con pellicola e lasciatelo riposare in frigo.
Sbattere i 3 tuorli con il grana, la robiola e la panna, il sale e il pepe. Aggiungete le cime di luppolo tagliate a pezzi piccoli. Lasciate alcune cime da parte per la decorazione. Montate a neve l'albume e incorporarlo al composto di luppolo.
Stendete la basta brisè in una teglia. Bucherellate con i rebbi di una forchetta. Versate il composto e aggiungere qualche cima di luppolo come decorazione.
Preriscaldate il forno a 180°. Con il mio forno ventilato ho lasciato in cottura per 20/30 minuti.
Sfornate e servite la torta tiepida.
Buon appetito! ;)

Posta un commento

Ricevi gli aggiornamenti di Simply Spring

Blog selezionato da:

Powered by Blogger.

Connect With Me

Blog Archive

Follow Me On Instagram

Popular Posts

© SIMPLY SPRING. Design by MangoBlogs.